al vostro servizio

Test: Fiat Doblò Cargo 1.6 Multijet 105 Maxi Base E5

Oltre ad una rinnovata immagine sia esternamente che internamente, il nuovo Fiat Doblò si distingue per la sua funzionalità, la sua possibilità facchini e una scelta di nove motori e dei consumi come stretto ad alte prestazioni.fiat doblo
Nella sua quarta generazione Fiat Doblò ancora migliorare le sue prestazioni in tutti questi parametri portano a un furgone della "testa ai piedi", in grado di offrire tutto ciò che un professionista ha bisogno per rendere il vostro lavoro più produttivo possibile.
Ma come ogni nuova generazione che il prezzo, è necessario un cambiamento cosmetico, a seconda della marca e del modello, è superiore o inferiore. Nel caso delle imprese italiane le variazioni più significative riguardano la parte anteriore e il design degli interni, così che ora il Doblò è più moderno e attuale. Paraurti, i fari e la griglia sono nuove, come i fanali posteriori, che sviluppi evidenziano le linee orizzontali. Internamente cruscotto noto per la sua ergonomia, mentre il resto del vettore sporge altamente funzionale. In questo senso, è possibile richiedere un doppio passeggero panchina, una soluzione da imporre su alcuni dei veicoli appartenenti a tale segmento ma è giusto riconoscere pratico per momenti specifici e non per uso in un giorno all'altro come più di un biposto piuttosto un mezzo quadrato. Ed è che questi veicoli un'ampia problemi non possono integrare due posti da utilizzare come modelli realizzati al grado superiore, come ad esempio accade con il Fiat Scudo.

In ogni caso, è molto pratico, non solo per quelle occasioni terzo luogo è necessario dove, ma per essere modulare al fine di migliorare la capacità interna del veicolo. Per ora, la parte posteriore del lato destro si piega in avanti per liberare un extra (all'apertura del portello della paratia di separazione) da 88 centimetri fino a una lunghezza massima di carico di 3,05 metri dallo spazio sponda posteriore, mentre il supporto centrale diventa un tavolo valigetta pratico. Inoltre, sotto la panca è vano portaoggetti ampio gratuito. A questo si deve aggiungere un'altra serie di scomparti situate sui lati delle porte o del tetto sopra il parabrezza, qualcosa usuale nei veicoli commerciali.

Prestazioni eccellenti
Questa volta la nostra disposizione per il nostro test di una carica alternativa di passo (4,75 metri), chiamato Maxi, con il 1.6 Multijet II da 105 CV, una configurazione che ha nel traffico cittadino il principale modus operandi e, come abbiamo visto, risponde perfettamente alle esigenze derivanti dalla distribuzione su piccola scala, così come coloro che sono lavoratori autonomi e le piccole imprese che necessitano di un furgone accessibile e funzionale.
Un aspetto evidenziando Fiat Doblò è la sua capacità di carico eccezionali, in particolare, che è a ruote indipendenti molto sospensione posteriore Bi-link appositamente calibrati per aumentare a quasi 1.000 chili. Naturalmente, nel nostro caso si carica il veicolo fino a 300 chili, sufficienti per avere un'idea del comportamento del Doblò e le prestazioni del motore.
Un meccanismo che sorprende con la sua messa in scena, molto rigido e alle basse velocità, mentre i 1.500 giri e notato tutta la spinta che è in grado di offrire sotto il nostro piede destro. Un ulteriore punto di forza è presente in tutti i tempi, come ci guadagno di velocità, che ci assicura in pochi secondi per raggiungere una velocità di crociera piuttosto allegro. Anche nel caso di risposta recuperi è migliore del previsto, come l'elica è molto energico in un margine di più o meno grande tachimetro (tra 1.500 e 2.300 rpm), in modo che anche quando rivolto strade pendenze significative Doblò è in grado di "mantenere lo scambio", senza resta che tirare la leva del cambio. E se si deve, la velocità di trasmissione reazioni (non la morbidezza, perché è un piccolo tocco ruvido) è la regola generale. Inoltre, è abbastanza tranquilla durante la loro evoluzione rispetto ad alcuni concorrenti. In questo senso, il nuovo Doblò ha ridotto livello di rumore all'interno dell'abitacolo fino a 3 dB rispetto alla generazione precedente. Dividere, tra le altre cose, ha introdotto nuovi tipi di iniettori di migliorare il processo di combustione, che si traduce in un funzionamento più silenzioso del motore, riducendo di conseguenza le emissioni di particolato e di ossidi di azoto (NOx).

Fiat Dobló Cargo
Per quanto riguarda il comfort di guida, non possiamo non rallegrarci del fatto che si tratta di un veicolo adeguato nel suo procedimento in tutti i tipi di terreno. Durante la virata strade, il corpo rimane abbastanza fermo e segue il sentiero segnato nessun problema. Sospensione Bi-link posteriore Said, che si distingue per la modularità dei suoi componenti (molle, ammortizzatori, barra antirollio, spine elastiche, ecc), in modo che il vetrino posteriore solo di intraprendere curve Cerras, oltre a tutti i tipi di filtro trascinare irregolarità e derivati ​​attrito senza alcun problema.
In città, il comportamento è anche più notevole, sottolineando a questo proposito la loro superba maneggevolezza, con un raggio di sterzata tra i più bassi del suo segmento (11.2 / 12.5 tra marciapiedi), che ci permette di vagare se il bambino soffiare problema ruota senza dover manovrare quasi eccessivamente.
Il migliore nel traffico urbano si riduce il consumo di Multijet II, che, come si è visto (la nostra unità di prova equipaggiato lo Start & Stop) è stato poco più di sei litri, con una spesa media di poco più di cinque litri. Rapporto infine Fiat Professional ha lanciato un prezzo di lancio per i più interessanti Doblò, nel caso di maxi variante del carico con 105 CV raggiunge appena 13.371, € 85, senza tasse. Un prezzo è ridotto anche a 1000 € in caso di utilizzo del marchio finanziario.

Motori
Non meno di nove nuovi motori Fiat Doblò offre sei diesel, due benzina e un ibrido benzina / metano. Per quanto riguarda le eliche azionate da motori diesel, di tre blocchi: il primo è il 1.3 Multijet II 75 e 90 CV; si erge sopra il 1.6 Multijet 90 (con cambio robotizzato), 100 e 105 CV, mentre il 2.0 Multijet raggiunge 135 CV. Il cubo 1,4 litri di benzina per 95 e 120 CV, mentre la bifuel raggiunge anche 120 CV.

[thanks camionactualidad.es]

StampaEmail

Mercedes-Benz offre sicurezza adeguata nei loro furgoni

Il costruttore tedesco offre ai propri clienti la possibilità di personalizzare le impostazioni di sicurezza del veicolo in base al loro campo di applicazione.

I furgoni sono strumenti di lavoro per i professionisti legati alla costruzione, ai servizi pacchi, di società che forniscono servizi per i comuni e le industrie. Essi servono anche come base per il minibus nel trasporto urbano e su strada, o per impostare camper. Profili richieste sono varie, come sono i clienti e le loro esigenze.
mercedesIl concetto di sicurezza come è acquisito importanza nel campo dei veicoli commerciali a causa della vasta gamma di applicazioni di tali veicoli.
Per Mercedes-Benz la sicurezza del conducente-fitness è un fattore importante. Se ti trovi bene, si è riposato e rilassato, il conducente può controllare meglio o addirittura prevenire tempo ed evitare situazioni pericolose. Pertanto il lavoro al volante è quindi uno degli elementi chiave dello sviluppo della loro furgoni.

Inoltre, i furgoni produttore tedesco montati di ESP ADAPTIVE di serie o di un programma elettronico di stabilità, che vanno da funzioni come ABS freni antibloccaggio dei dettagli studiati come pastiglie dei freni supporto auto sui dischi in difficoltà o funzione di asciugatura freni, che rimuove l'umidità dai dischi.

StampaEmail

DAF presenta; il Future Truck Chassis Concept

Il produttore svedese ha sviluppato un prototipo di veicolo basato sulla serie LF, che ottiene carico più grande, minori consumi e minori emissioni di CO2.daf

Il futuro Trruck Chassis Concept (FTCC) DAF comprende nuovi concetti di design per migliorare l'efficienza dei trasporti. Questo prototipo è stato usato diversi componenti in alluminio per un rapporto ottimale tra peso e rigidità. Le traverse, traverse, componenti di sospensione delle ruote, il pavimento del corpo e anche la protezione antincastro anteriore, sono realizzati in alluminio.
Il progetto (FTCC) è finanziato in collaborazione con l'agenzia di innovazione Innovate Regno Unito per il governo britannico. Il vostro obiettivo è quello di ottenere un carico utile maggiore con minore consumo di carburante, e la conseguente riduzione delle emissioni di CO2.

Tra le innovazioni applicate in questo veicolo sono la protezione antincastro anteriore, che è montato su un modulo telaio anteriore, l'integrazione del corpo struttura del pavimento sul telaio e design diverse misure per ridurre il peso.

StampaEmail

Iveco compie 40 anni

Iveco celebra il 40 ° anniversario della sua fondazione con diverse iniziative che vanno dal lancio di un sito web per l'occasione di un video commemorativo.

iveco
Oggi Iveco è un marchio di CNH industriale, con stabilimenti in Europa, Cina, Australia, Argentina, Brasile e in Africa e presenza commerciale in oltre 160 paesi.

Per celebrare questo anniversario, iveco ha lanciato un sito web disponibile in 14 lingue diverse, che si concentrano nell'ambito delle celebrazioni. Questo sito sarà una piattaforma per tutti gli appassionati del marchio in questione, la condivisione di fotografie o video che raccontano una società legata alla ricorrenza e la storia. Ogni settimana sceglieremo la migliore immagine e con tutta album virtuale dedicato al compleanno sarà creato.

Il marchio italiano ha anche pubblicato un video che racconta in immagini, decennio per decennio, gli eventi chiave della storia di Iveco, dal 1975 ad oggi.

StampaEmail

Mercedes Benz V-ision, lusso sostenibile

Il concetto di V-ision, Mercedes-Benz ha presentato all'ultimo Salone di Ginevra, in limousine V classe per il futuro, in cui un vero e lussuosi servizi combinati con una meccanica sostenibile.

La battaglia per i veicoli più rispettosi con l'ambiente, hanno bisogno di meno energia per muoversi, continua, ma senza trascurare sviluppare prototipi, dove il comfort e il lusso dei suoi interni. Con questa filosofia, Mercedes-Benz ha presentato all'ultima edizione del modello V-ision Salone di Ginevra, con sede in classe V, sorella del concetto di Vito commerciale , in cui le soluzioni tecnologiche in cerca di minor consumo di carburante e le emissioni nocive, non si escludono a vicenda con lusso e comfort esagerato.mercedes elettrico

Mercedes Benz V-ision

Il V-ision combina un motore a benzina con un altro spina elettrica. Il primo 4 cilindri eroga una potenza massima di 210 CV. (155 kW) e una coppia di 36 mkg. (350 Nm), con un consumo inferiore a 3 l / 100 km, pari a emissioni di CO2 di 71 g / km. Nel frattempo il motore elettrico ha una potenza di 123 cavalli vapore. (90 kW) e una coppia di 35 Nm. (340 Nm).

Come un accumulatore elettrico agisce batteria agli ioni di litio installata nel bagagliaio, con una capacità totale di 13,5 kW / h., Che permette una gamma di 50 km. 80 chilometri all'ora., Con il solo motore elettrico. Può essere caricato collegandosi ad una fonte di alimentazione esterna, sia in una scatola presa a muro o un punto di fase di ricarica pubblica 400 V, 7,2 kW, o attraverso un monofase 230 V presa elettrica domestica, 13 A, 3,0 Kw. Il tempo di ricarica varia da due a cinque ore.

La combinazione di entrambi i propulsori, la V-ision offre una potenza massima di 333 CV. (245 kW) e una coppia di 61,2 Nm (600 Nm), superiore alla versione più potente della gamma attuale Bluetec V250, in grado di raggiungere i 100 km / h da 0 in soli 6,1 secondi e una velocità massima 206 km / h. Inoltre, un sistema di gestione motore intelligente seleziona automaticamente la combinazione ideale del motore a combustione interna e un motore elettrico.

StampaEmail

Altri articoli...

 Centro Specializzato Vendita Assistenza - Furgoni e Camion Surgelati. 

Furgone surgelato
      furgonifrigo.eu                    TrasportiAtp