al vostro servizio

Iveco: lancia il nuovo Eurocargo!

Il marchio italiano Iveco ha presentato il suo Eurocargo completamente rinnovato che mette in evidenza una nuova cabina, adattato ai motori di distribuzione urbana e altro equipaggiamento di sicurezza.nuovo eurocargo
Questa nuova generazione Eurocargo importanti sviluppi in termini di estetica, funzionalità e attrezzature in un veicolo che stai vedendo la distribuzione urbana loro ambiente naturale. Per fare questo, l'immagine esterna si basa più sul quotidiano come identità con questo i cittadini di lavoro commerciali. Così la griglia adotta un profilo a V dà più dinamismo al fronte. Nuovi anche i deflettori laterali, paraurti e gli ottici che integrano luci diurne a LED e fari allo xeno. Lavoro in cabina hanno migliorato l'aerodinamica.
Interior telematiconew eurocargo
Il restauro dell'interno della cabina del nuovo Eurocargo è stato diretto ad un uso della distribuzione prevalentemente urbana. In questo senso, il movimento interno è facilitato da un cruscotto piatta migliora la connettività e formando una vera e propria piattaforma multifunzionale, sia con vari connettori per la maggior parte smartphone, tablet e mercato navigazione GPS incorporando come schermo rimovibile per questo sistema, in cui il programma Iveco DriverLinc che offre una comunicazione permanente tra il veicolo e la base è inclusa.iveco
Motori urbani
Per quanto riguarda i motori, la Eurocargo mantiene il familiare Tector Tector 5-7 euro 6 Hi-SCR, incorporato nella gamma di due anni fa, ma con cambiamenti significativi. Il motore a 4 cilindri ha nuovi pistoni e miglioramenti registrati negli iniettori e turbo. Così nelle versioni di 160 e 190 CV. E 'stato aumentato dell'8%, la coppia di uscita sopra 1.200 giri, migliorando così le loro prestazioni cittadini. Anche la potenza massima viene raggiunta a 2.200 giri, piuttosto che il 2500 della versione precedente.
Il Tector 5 è completata da una versione 210 CV. Per quanto riguarda Tector 7 continua ad offrire la potenza di 220, 250, 280 e 320 CV, con le regolazioni più importanti per ottenere una migliore performance in percorsi urbani, e minori consumi a circa il 4,5%. Oltre ad una versione a gas naturale compresso di 210 CV sarà offerto.
eurocargoAltri importanti innovazioni introdotte da questa nuova generazione Eurocargo è la maggior parte delle apparecchiature dei sistemi di sicurezza, come il controllo elettronico della stabilità (EVSC), di serie su tutte le versioni di 12-18 tonnellate.
Cabina Iveco Eurocargo
Anche come opzione di avviso di deviazione dalla corsia (LDWS), o l'Adaptive Cruise Control (ACC) è offerto.


 

 

 

StampaEmail

Il pick-up Renault sarà chiamato: Alaskan

Renault ha svelato i contorni del suo nuovo dell'Alaska, attraverso una show car che viene presentato in una conferenza stampa per i giornalisti di tutto il mondo a Parigi.

L'Alaska
è il nuovo pick-up che la Renault lancerà a metà 2016, e condivide Nissan Navara, dal momento che entrambi i modelli sono stati sviluppati congiuntamente.renault pick-up Alaskan
Questa nuova Renault prendere parte del segmento di una tonnellata di capacità di carico, con il quale il produttore francese mira ad affrontare nuovi mercati, la nuova strategia di marca per la sua gamma di veicoli commerciali.
In questa prima presentazione, la Renault ha rivelato alcuni dettagli sul loro nuovo dell'Alaska. Per quanto riguarda la meccanica, è noto dotare un motore Twin Turbo, simile a quello già montato Maestro commerciale, con una potenza di 190 CV, essendo anche possibile versione singola turbo con 160 CV. Questo motore è caratterizzato da bassi livelli consumi ed emissioni di CO2, e che saranno completati con un cambio a 6 marce.

Esternamente, la show car presentata forme quasi totalità estetica per raccontare la nuova dell'Alaska, che evidenzia il DNA di Renault con un simile agli altri modelli del marchio anteriore, ha dominato il diamante nella parte griglia centrale, e un svasate passaruota su ruote da 21 pollici.

 

StampaEmail

Test: Citroën Combi HDI 130 33 L2H2

Tra le molte opzioni disponibili Citroën Jumper nel settore dei trasporti, mette in luce questa variante combi adatto ad ospitare una "banda" di cinque lavoratori, garantendo nel contempo un carico utile di circa 1.200 chili.
Come è successo con i loro partner Sevel (e Fiat Ducato e Peugeot Boxer), rinnovata Citroen Jumper appena un anno fa, una evoluzione (piuttosto che rivoluzione) che riposiziona il modello francese alla ribalta il segmento di veicoli commerciali pesanti.
La ristrutturazione è stata la Jumper incide sulla loro design esterno ed interno, le soluzioni tecnologiche che incorporano, ma soprattutto i motori con quattro nuovi motori diesel che, a seconda della versione equipaggiata, può effettivamente ridurre per quanto riguarda il consumo di propellenti che sostituisce fino al 15%.

Più appariscente
L'immagine del jumper dopo lifting che ha subito, è molto attraente grazie ad una testa del profilato proiezione ottica e circa chevron che si integrano con le due piastre di griglia all'altezza dei fari . A ciò si aggiungono un avvolgenti paraurti e parafanghi linee importanti, che, a nostro avviso, dà un tocco di forza e dinamismo alla vettura piuttosto pronunciata. All'interno, lo spazio di lavoro è stato ristrutturato per rendere la cabina un piccolo ufficio rimorchio. Per ora, tutta la cabina moltitudine di vani portaoggetti e guanti sono disponibili (fino a 10) nella parte inferiore della plancia e sulla parte superiore del parabrezza. Anche a livello di montante "B", nella zona che definisce la parte anteriore del vano di carico, e poiché sollevato all'interno del veicolo si avvicina a due metri (1,93 m), un vassoio superiore si trova più di dimensioni generose.jumper
Avere una variante combi, il veicolo munito di una seconda fila di posti a sedere, un banco di tre posti gestito larga 1,50 metri, ideale per tre adulti possono viaggiare senza problemi. Posti a sedere che può anche essere piegato e anche rimossi, se necessario, lasciando un cassone di carico in questo caso 3,12 metri di lunghezza e 1,87 metri di larghezza (1,42 metri tra le fasi di ruota).
I passeggeri posteriori beneficiano anche dal fatto di avere una propria uscita di ventilazione e la possibilità di regolare il flusso d'aria e la temperatura. Anche il fatto che, oltre il tetto, entrambi i lati e il pavimento non lascia "piatto" see aggiunge comfort al veicolo che si avverte soprattutto durante la marcia, come il livello di rumore percepito interno è sensibilmente inferiore, se è vero che a velocità di crociera supera i 100 km / h, il suono è leggermente superiore rispetto ad alcuni dei suoi concorrenti.

Tecnologia dappertutto
A livello tecnologico, il jumper è perfettamente montato sia dal punto di vista dei sistemi di guida e la sicurezza. In questo senso, si erge il controllo di trazione intelligente (CTI), che assicura una maggiore trazione quando diffuso su fondi a bassa aderenza motivato da neve ghiaccio o fango per trasferire la forza motrice alla ruota che ha più contatto con la strada.

Un altro dispositivo che monta il ponticello riferisce diminuisce HDC controllo di velocità, un aiuto che viene attivata premendo una manopola sul cruscotto e funziona finché la pendenza è inferiore all'8% di pendenza; Così, il sistema è in grado di mantenere costante la velocità inferiori a 30 km /. Il tutto è completato, tra gli altri controlli, con l'avvertenza pressione rilevatore di pneumatici o di partenza di corsia.
Tuttavia, Citroen ci ha preparato per l'occasione un Jumper HDI con 130 CV in combinazione con un cambio manuale a sei velocità. E 'un perfetto per quei lavori che non viaggiano a pieno carico e dobbiamo svilupparci per gli scenari in cui sono tenuti a non prestazioni pure, come può essere il ambienti cittadini o interurbani breve tragitto in auto chilometraggio realizzatore.
E 'vero che se abbiamo bisogno di andare a pieno carico, questo ponticello è in grado di rispondere alla nostra domanda perfettamente, ma qui è più opportuno puntare sulla meccanica della 150 CV, mentre oltre ad un aumento della coppia (350 Nm a 320 Nm ), la sua risposta è più immediata.
In ogni caso, il motore mano aveva eseguito perfettamente durante il test, ed era più che sufficiente per andare con il peso abbiamo organizzato all'interno (300 kg). Non è un banco di esplosivo e alle basse velocità, come la coppia non è disponibile fino 2.000 giri, ma è proprio da queste rivoluzioni quando dare il meglio, pur in grado di mantenere la massima spinta su la soglia di 3.500 giri quasi impassibile, il che rende evidente la sua grande elasticità.

Citroën HDI 130 Combi 33 L2H2
Inoltre, il cambiamento è abbastanza veloce nelle loro azioni, che è non noi nulla di complicato alte velocità di crociera e rimanere all'interno della gamma di prestazioni massime senza consumare eccessiva intervento.
Le spese, d'altra parte, non è molto alto in città, strettamente battendo i nove litri in media, che considerando il peso e il volume del Jumper è una buona notizia. Il fatto che il motore soddisfa perfettamente le nostre esigenze senza dover fare uso continuo di cambiamento (in grado di muoversi in modo trasparente 4 ° senza che il veicolo di vapore) è direttamente correlata a questi contenuti la spesa, e questo senza lo Start & Stop facoltativo in questa unità.

Inoltre, il modello francese è gestita molto bene quando si tratta di navigare nonostante la sua lunghezza senza sterzo troppo, perché la ruota non raggiunge i quattro giri tra fermate (3,87) più il la direzione è davvero accurata.
Una precisione che svolge anche un ruolo fondamentale quando dobbiamo negoziare curve strette su strada, in modo che la guida è sempre la migliore, e se non costringiamo troppo a piedi e scivolare asse posteriore più consigliabile, in cui Se aiuti elettronici fanno bene il loro lavoro, il loro comportamento è piuttosto nobile, con un corpo che oscilla il giusto date le sue dimensioni, sentendosi ancora piuttosto alta sicurezza in ogni momento.

Citroën HDI 130 Combi 33 L2H2
Motori Jumper
Citroen Jumper previsto per un massimo di quattro motori diesel HDI. I primi tre sono basati su un blocco di spostamento 2,2 litro e consegnare 110, 130 e 150 cavalli, per coppie di 250, 320 e 350 Nm rispettivamente, mentre il più potente, che attualmente non sono venduti sul mercato spagnolo, si basa su un banco di tre litri e raggiunge 177 CV con una coppia massima di 400 Nm. Tutti dotati di cambio manuale a 6 rapporti. La cabina Anche se i cambiamenti al suo interno non sono stati profondi rispetto alla generazione precedente, se sono sufficienti a rendere la vita più facile per il consiglio professionale, che gode di uno spazio molto ergonomico e di vivere. Quindi, non possiamo mettere tutti i "ma" finiture e il design di un cruscotto presieduto da un touch screen da 5 pollici da cui l'intero sistema veicolo multimediale (audio, navigazione, telefono, etc.) vengono trattati.

Citroën HDI 130 Combi 33 L2H2
Vano di carico
Per il nostro test abbiamo avuto la versione L2H2 lunga 5,41 metri e alto 2,52 metri. Il risultato è un contenitore di carico (con la seconda fila di posti in ordine di marcia) da 2,1 metri al retro del banco, espandibile a 2,75 metri se folderemo tale riga e fino a 3,12 metri ritiro completamente, nel qual caso il volume interno raggiunto a 11,5 m3. Per quanto riguarda la sua capacità, l'unità raggiunge 1.165 chili.
 

StampaEmail

Daily ha ricevuto il premio per i migliori veicoli per il trasporto

Editore tedesco ETM ha assegnato l'Iveco Daily con il premio "Best KEP Transporter 2015" (migliori veicoli per il trasporto), dopo aver condotto un test su veicoli nello stesso segmento.nuovo iveco daily La giuria ha sottolineato il caricamento del Nuovo Daily come il mercato più accessibile. Essi hanno inoltre valutato il livello di comfort di guida della cabina, realizzato grazie ad una completa ristrutturazione degli interni in l'ultima generazione di questo modello.

L'ETM anche assegnato all'automatico a otto rapporti Hi-Matic che equipaggia la Iveco Daily con il "Premio Innovazione" (Innovation Award). L'Hi-Matic è il primo cambio automatico a otto rapporti disponibile in una gamma di veicoli di questo segmento.

StampaEmail

Renault Trucks & Programma Alimentare Mondiale in Africa

Fedele al suo impegno per il Programma alimentare mondiale, lanciato nel 2012, Renault Trucks, saranno inviati nel corso dei prossimi tre anni i volontari della società con una missione importante: per la formazione meccanica su camion tecniche di manutenzione in condizioni estreme, per garantire che il cibo raggiunga la popolazione. Tre anni fa, un gruppo di volontari di Renault Trucks ha iniziato una missione in Europa centrale e Africa occidentale: aiutare il Programma Alimentare Mondiale (PAM), l'agenzia delle Nazioni Unite che garantisce l'accesso al cibo nelle zone più svantaggiate, per rispondere il suo obiettivo.RENAULT Così, il marchio francese ha nel campo di unità di addestramento mobili in questi paesi, composto da volontari la cui missione è di formare programma meccanica in manutenzione tecnica e riparazione di veicoli che trasportano cibo per le popolazioni Vivono emergenze.
Renault Trucks dipendenti si sposteranno nella Repubblica Democratica del Congo, Repubblica Centrafricana, Ghana, Sierra Leone, Liberia, Ciad e Uganda. Ci hanno condotto 11 sessioni di formazione, con un 6x6 Renault Kerax , configurata come unità mobile.

In totale, saranno formate a 150 meccanici, capisquadra, gestori di flotte e formatori del Programma alimentare mondiale fino al 2017.

[THANKS camionactualidad.es/]

StampaEmail

Altri articoli...

 Centro Specializzato Vendita Assistenza - Furgoni e Camion Surgelati. 

Furgone surgelato
      furgonifrigo.eu                    TrasportiAtp